Cerca | Newsletter | Contatti | Area riservata  
 Home > Tradizioni > Museo di Micigliano

Altre Immagini

Sala del museo con gli attrezzi per il lavoro agricolo tipici dell'area dell'alta valle del Velino
Attrezzi per il lavoro agricolo tipici dell'area dell'alta valle del Velino


Antico strumento da lavoro
Antico strumento da lavoro


Ricostruzione di una cucina con la pentola sul focolare
Ricostruzione di una cucina


Link

Il Museo Civico delle Arti e Tradizioni Popolari

Forse il più particolare di tutti i musei presenti nella Comunità Montana del Velino, il Museo Civico delle tradizioni popolari a Micigliano celebra secoli di tradizione agro-pastorale di questi luoghi.

Il museo raccoglie infatti i manufatti tipici della vita quotidiana della gente di queste valli, in un percorso espositivo che conduce gradualmente dall'ambiente esterno di campi, boschi, monti a quello urbano, per concludersi nel cuore stesso della casa.

Sala del museo con gli attrezzi per il lavoro agricolo e pastorale tipici dell'area dell'alta valle del Velino Esponendo una vasta collezione di utensili antichi, il museo dedica una sezione ad ognuna delle figure impegnate nelle attività economiche basilari della zona: l'agricoltore, il pastore, il boscaiolo, il fabbro, il falegname.

Nell'ambiente dedicato al lavoro agricolo, oltre agli aratri in legno e in ferro, spiccano le tregge, delle particolari slitte, tipiche della zona, trainate da buoi e di diversa forma a seconda del materiale da trasportare.

Possiamo inoltre osservare sempre in questa sezione l'attrezzatura dedicata alla coltivazione delle castagne: oltre a rastrelli, cesti e panieri troviamo le molle per l'estrazione delle castagne dai ricci e i graticci per l'essiccazione nel camino

Ai viticoltori fa invece riferimento la sezione che presenta l'abberrocchio, particolare strumento utilizzato per pigiare l'uva.

Mantici per la fucina e stampi per i chiodi, oltre ai classici martelli, lime e tenaglie, illustrano l'opera del fabbro, mentre un più casalingo telaio completo di tutti i suoi elementi e di tutti gli accessori come fusi, aspi e filatoi ci illustrano come tradizionalmente si svolgeva l'attività della tessitura e della filatura.

A conclusione del percorso, la ricostruzione di una cucina tipica di questi luoghi, con il focolare e tutti gli utensili impiegati nella vita quotidiana.

Di particolare rilievo è la sezione fotografica allestita dal museo, con foto storiche che riprendono vari aspetti della vita privata e pubblica del paese e ci mostrano nel loro contesto d'uso tutti gli utensili esposti.